Riguardo da giorni il mio blog.. ed ogni volta credo di aver qualcosa di piu’ importante da fare che scrivere.. un paio di giorni fa mi è stata fatta un accusa.. dicono che ho poco l’abitudine di parlare di me.. che se ho un argomento in particolare parlo a raffica.. ma quando devo descrivere me non sono poi cosi’ logorroico.
Soprattutto, ho notato io stesso, se si tratta di descrivere il quotidiano.. Mi fa sorridere ed anche un po’ di invidia chi (vediamo se ti riconosci!! :p) mi racconta del colore delle sue coulotte quotidiane.. 
vero che in quando ometto suonerei un po’ strano descrivendo in dettaglio il mio abbigliamento.. ma anche queste cose dicono molto di noi stessi..
Per l’intimo.. beh.. lo metto come firma dei messaggi “Oggi il Mercante ha boxer neri calze nere e maglietta nera” tanto non cambia quasi mai..

In questo periodo ho riflettuto.. alcuni nodi sembrano venire al pettine ma anche no.. sembra tutto come prima.. forse questo di me lo posso dire.. sulle scelte epocali.. quelle che ti cambiano la vita sono solito procrastinare a lungo.. quasi a sperare che una scelta definitiva non vada mai fatta.
Mi rendo altresi’ conto del fatto che quando questo implica il coinvoglimento emotivo, intellettuale e fisico di altre persone una scelta va poi fatta…

Va beh.. per ora la rimando.. troppo sonno.. e da un’oretta anche male ad un orecchio..

E’ passata oltre una settimana dall’ultimo post.. insieme ad arrabbiature sull’andamento della questione TAV ho anche ricordi belli.. giovedi’, ad esempio, sono stato a vedere al Regio (di Torino) il Requiem di Mozart.. concerto simbolico per celebrare la morte dello spettacolo in italia a seguito della finanziaria.. che, mantenendo alti costi per la difesa, pensa di toglierne all’unica cosa rimasta della nostra storia.. la cultura.

Esecuzione divina eppure informale.. con i musicisti che sorridendo alzavano un pugno al cielo.. qualcuno che sventolava bandiere CGIL ed altri con bandiere NO-TAV.. era la mia prima volta al Regio.. e credo non lo abbiano visto in molti in questa versione.

Il Week End.. era atteso da molto.. uno splendido posto in toscana.. Sansepolcro.. città di Piero della Francesca.. un albergo ricavato da un antico cascinale e ritrasformato divinamente.. ottimo paesaggio, ottimo cibo.. ottima compagnia..

La Beth… chi è la Beth nella mia vita.. una persona squisita balzata di prepotenza agli onori della cronaca a marzo del 2002.. una meteora la cui coda non è mai piu’ stata invisibile.. dopo esserci persi per oltre 3 anni.. galeotta Frida Kahlo ci siamo ritrovati.. con caratteri diversi ed obiettivi non sempre coincidenti la nostra storia è un oscillante andirivieni di amore puro e cristallino.. quasi letterario.. a momenti di rabbia e litigi senza quartiere..

Io quando sono arrabbiato non parlo.. infatti ho fatto passare giorni prima di riparlare del Week End..

ma sono anche distratto.. e quindi mi capita di rimandare un discorso.. e poi dimenticare di parlarne (ben mantenendo intatto il ricordo)

Lunedi’ scorso ero un po’ arrabbiato/infastidito/deluso da Riccioli d’oro.. e quella che è stata nel complesso una bella gita fra i monti a casa sua… belle chiacchiere, una lampada quasi distrutta, un progetto di vedere l’India e 1000 altre cose.. per l’arrabbiatura sono diventate “altro contatto con riccioli d’oro”..

C’erano state molte note stonate.. ma con moltissime attenuanti!!  Ma io con la testa forse già altrove, forse con la paura di lasciarmi coinvolgere troppo e complicare ancora di piu’ la mia vita, avevo rischiato di rovinare ancor di piu’ il tutto.. e non vorrei per nessun motivo perdere questa ricciolina che è davvero importante per me.

 

Klimt

Note culturali: Splendida la cittadina di Sansepolcro.. ma fin’ora non ho mai trovato città toscane brutte 😀 molto carino anche il locale museo.. molto curiosa la mostra di chiavi e serrature.. poi guardare la sezione “preistoria” con un’archeologa è una esperienza mistica.
Molto bella la mostra di Sabato a Pavia..  “Klimt: disegni proibiti”

Annunci