A parte il fatto che io la Peroni non la compro già di mio per motivi degustativi, accusarla di apologia del fascismo perché, mostrando tutti gli stemmi usati dalla nazionale italiana, mostri anche quello del ’38 mi sembra assurdo. Anche la cancellazione della storia e dei simboli è dittatura. Il fascismo, purtroppo, fa parte della nostra storia e sarebbe stato ipocrita mostrare tutti i simboli esposti dalla nazionale italiana tranne quello del ’38. Si dice sempre “per non dimenticare” e poi si vorrebbero nascondere le proprie vergogne.

Annunci