Category: torino


CatturaOgnuno di noi ha una propria “linea” che ne guida le scelte, le idee e i comportamenti. Alcuni hanno una linea retta, segno di estremismo secondo me, altri una linea che fa diverse virate e cambia con la comprensione dei fenomeni.

Questa linea è formata da princìpi per noi non negoziabili. Uno di questi è per me il concetto “guevariano” di desiderare la felicità di ogni individuo, in ogni parte del mondo, anche persone con idee diverse dalle mie, purché queste non siano di repressione della felicità altrui.

Un altro principio per me inderogabile, è questo: “Se un diritto non è per tutti, allora è un privilegio”, ed è con questo spirito che ieri sono andato a protestare contro le Sentinelle in piedi  in piazza Carignano a Torino.

Il concetto che davvero non mi è chiaro, volendo, come dicono loro, escludere i dogmi religiosi, è perché dare un diritto ad un gruppo di persone sarebbe lesivo di chi questo diritto lo ha già. Non capisco cosa possa togliere a me (sposato, e quasi papà) che due ragazzi o due ragazze possano sposarsi. Non capisco in che modo tuteli me, il divieto di usare insulti a sfondo omofobo. Non capisco perché un parlamentare gay possa godere della reversibilità della pensione, mentre un comune cittadino gay, no.

Ieri sono stato in quella piazza, dove il rapporto fra le Sentinelle, relegate dentro le transenne e protette dalla polizia, e gli antagonisti era 1 a 10. Torino ha detto NO alle Sentinelle. Ho provato a ragionare con queste persone e le risposte che ho avuto sono:

– Ma i matrimoni omosessuali sono contro la legge. Noi chiediamo solo di rispettare la legge. (infatti le leggi cambiano, pochi decenni fa era legale picchiare e ammazzare la moglie, vendere i figli, commettere omicidi passionali e così via…)

– Dove c’è il matrimonio e le leggi antiomofobia i crimini omofobi sono di più che da noi (una corbelleria assurda, basta guardare questo articolo dell’Huffington che riprende un’indagine dell’Unione Europea,  per vedere che l’italia è, insieme alla Grecia, al pari dei paesi dell’est il paese più omofobo d’europa)

– C’è una crescente eterofobia, oramai la lobby omosessuale ci aggredisce quotidianamente, togliendoci il diritto di parola. (su questo, che dire… le squadracce in guepiere che picchiano i naziskin sono in effetti un problema di ordine pubblico)

Ho chiesto ad un ragazzo che era lì con la figlia in braccio (a fargli sentire a 4/5 anni insulti di tutti i tipi) cosa farebbe se sua figlia dovesse diventare omosessuale. La sua risposta, agghiacciante, è stata “Farò in modo che non lo diventi”.

Mi sono preso della “camicia nera omosessualista”, laddove le camicie nere volevano togliere i diritti alle minoranze (come le Sentinelle), io i diritti li voglio dare.

Infine ho sperimentato alla veneranda età di 41 anni uno scontro con un poliziotto. Questo signore che potete vedere nella foto, ha cercato di cacciare dalla piazza queste due ragazze che manifestavano il dissenso alle Sentinelle… baciandosi. Io l’ho fermato e lui, dopo avermi abbaiato in faccia di articoli di legge per i quali un bacio sarebbe disturbo dell’ordine pubblico, e vedendo che io non mi spostavo, ha minacciato di arrestarmi tirando fuori il tesserino della polizia. A quel punto, altri poliziotti sono arrivati e lo hanno portato via ed ho ripreso a leggere il mio “sogno di una notte di mezza estate” di fronte a una Sentinella (con la maglia di GWEN STEFANI!! Aperta sostenitrice dei matrimoni gay)

Extranei

Dopo varie peripezie attoriali la neonata compagnia teatrale “Extranei” giunge alla sua prima produzione autonoma.

Domenica 1 e giovedì 5 Febbraio, al teatro Esedra di Torino (via Bagetti 30) metterà in scena “Camere da Letto”

Ricordi…

Questo Week End, passato in parte a casa a riposarmi della stressante “doppia settimana” di lavoro, ha portato alla luce alcuni cimeli.. prima queste due foto che risalgono al 1976.. stadio Filadelfia dice Papà.. ma ho i miei dubbi.. lo stesso giorno di queste due foto feci una foto in braccio a Pulici che campeggia ancora ora su una mia splendida felpa.

1976, stadio Filadelfia

 

 

1976, stadio Filadelfia

Ho ritrovato due racconti miei di quando avevo 18 anni e, che ci crediate o no, si subodorava già, in uno dei due, una certa onnipotenza del Silvio nazionale.. si proprio lui.. il comico.. noo non Orlando.. il Caimano!!!

Vedro’ se “pubblicarli” sul blog.. allora erano stati pubblicati entrambe su “dada”.. una famosa.. BBS.. chi se ne ricorda delle BBS???

ne ho trovati solo due.. ma ne avevo scritti 3.. devo assolutamente trovare l’altro..

Ho ritrovato un mio “diario personale” daqtto con fogli pinzati e chiuso con un poortachiavi.. O_o avevo 8 anni quando lo avevo scritto..

Ma su.. posto anche per le novità.. insieme ad altre persone soprattutto insieme a Franz abbiamo tirato su un blog della compagnia “Torino Teatro Operetta” passate a guardarlo..

la Bela Rosin

Domenica sono  stato a  vedere la  Reggia di  Venaria.. una  visita magnifica..  3 ore  di viaggio a ritroso nella storia del paese dove sono cresciuto seppur non vi sono nato. Storie di architetti che si incrociano.. regnanti  e duchi in  desiderio di regnare…  una costruzione imponente  e ricca di suggestioni.. Per concludere giro in trenino dentro il parco della Mandria.. un safari pacifico  che ci ha portato ad avvistare  una volpe ed una famiglia di daini che approfittando della  notte erano usciti allo scoperto..

Arrivati in cima al piccolo colle interno alla Mandria siamo entrati negli appartamenti privati  del RE..  una  sensazione  strana.. non  piu’  arredi  ed ambienti  ufficiali..  non  piu’ etichetta  ed esibizionismo..  si entra  in un  ambiente intimo..  non mobili  sontuosi ma  normali mobili  d’uso pratico.. il letto del re.. il suo bagno sul balcone in comune con il resto degli abitanti della casa..

Il basso divano dove, è cronaca, la Bela Rosin gli sfilava gli stivaloni..

E qui la guida racconta la  storia del Re Vittorio Emanuele II  e, appunto,  della Bela Rosin.. lei di  origini umili e contadine seppe far innamorare un re burbero e poco amante dei galà e dei balli.. Ogni volta che poteva rifuggiva dalla folla e si nascondeva a Venaria Reale dove la Bela Rosin cucinava solo per lui  bagna caoda, tajarin ed agnolotti.. Il re fu un farfallone.. ebbe molte amanti e molti figli.. tanto da prendere il soprannome “padre di tutti gli italiani”… ma la Bela Rosin sola sapeva  trattarlo.. tutte le storie da lui avute prima e dopo di Rosa Vercellana sono durate il tempo di pochi giorni  o poche ore.. ma  lei aveva imparato  a trattarlo.. ad  amarlo.. e lui  l’amava profondamente tanto da passare con lei  tutta la vita..  ed essere da  lui sposata sia  religiosamente che civilmente..  se anche non gli fu mai attribuito alcun credito  dai politici è a buon titolo da considerare  la prima vera Regina d’Italia..  e Vittorio Emanuele  II amava i  figli avuti con  lei sopra tutti  gli altri dicendo che entro di essis scorreva “il sanguie del popolo”.

E mi chiedo quanto la storia del RE e di Rosa Vercellana “Bela Rosin” sia presente nella mia vita.. 

Allora.. da dove inizio?? Lo spettacolo di venerdi’ è stato molto buono.. ed io mi sono dato da fare per non sfigurare.. chi lo ha visto dica qualcosa 😀

Ora mi sto concentrando su “Scugnizza” un’altra operetta..

Che altro è successo di importante.. sabato sono stato a vedere berslusconi.. a Torino.. scandaloso.. il suo livello di battaglia politica è “quelli del centro sinistra hanno la faccia smorta e triste.. appena si alzano solo felici guardano fuori dalla finestra e vedono questo bel paese.. poi si guardano allo specchio e si avviliscono”…

Bella forza per uno che con i nostri soldi si fa i lifting e gli impianti di capelli… davvero ridicolo..  è addirittura arrivato a dire
“Il nazismo era alleato con il comunismo e l’America ci ha aiutato a liberarci di entrambe”..

Bene.. partiamo dalla prima.. come si fa??? Come si fa a far diventare “comunismo” tout court il tragico trentennio staliniano? Stalin arrivo’ al potere CONTRO LA VOLONTA’ della parte realmente socialista del partito.. contro la volontà di Lenin che lo considerava pericoloso.. uccise tutti i suoi oppositori (compreso Lenin).. nonostante tutto trasformo’ uno stato poverissimo in una potenza industriale.. e fu subito smentito e denunciato dal partito appena morto per tutti i delitti e le atrocità commesse in segreto..
Ora questi PAGLIACCI vogliono farci credere che  comunismo=stalin?? E poi candidano MUSSOLINI e gente che inneggia al partito fascista.. dice che MUSSOLINI mandava la gente in vacanza al confino…

Questo è tragico revisionismo.. spero che la gente si svegli davvero..  voglio tornare ad essere orgoglioso di essere italiano..

Questa gente che eletta dal popolo lo deride e umilia.. lo carica con la polizia.. perchè il profitto vince su tutto.. anche sulla democrazia.. un governo che mette al SESTO POSTO delle liste elettorali una pregiudicato per MAFIA (Dell’Utri) che è libero solo perchè gli nanno fatto le leggi ad hoc.. questo governo guidato da uno che inneggia all’America.. ma si guarda bene di applicarne i principi dato che LUI in America sarebbe dentro con l’ergastolo…

Governo che vuole la TAV, sorpattutto LUNARDI il cui figlio ha l’appalto per costruirne una buona parte!!

E’ la politica spettacolo.. candidati (da una parte e dall’altra..) soubrettes e ballerine.. un GOVERNO CHE PRESENTA A ROMA UN PARTITO DI NOME FORZA ROMA con candidati che hanno congomi dei calciatori della Roma… UN GOVERNO CHE AVEVA CANDIDATO LA LECCISO in puglia (poi ritirata per sollevazione popolare..)..

Credo sia ora di dire BASTA!!! Non ascoltiamo piu’ nessuno.. non ascoltiamo piu’ quello che dicono da un alto e dall’altro.. pensate a come state.. siete davvero piu’ ricchi? avete davvero avuto pensioni? Siete soddisfatti della legge sulla scuola?  Siete soddisfatti della legge elettorale che CI PRENDE PER IL CULO (dato che avevamo tutti voltato per il maggioritario.. io no.. ma la maggioranza.. e la rispetto..) e che praticamente fa decidete ai segretari di partito chi sarà in parlamento.. togliendoci di fatto il diritto di scelgiere.. forse paura della fantastica campagna “Parlamento pulito” in cui si invitava a non votare per i pregiudicati.. (ma lo sai che per lavorare in posta devi avere la fedina penale pulita ma per fare il ministro non importa???).

Credete a Tremonti & C. che dicono che la crisi d’Italia dipende dall’UNDICI SETTEMBRE quando l’America è in rirpesa da anni??

Io dico Basta… voglio scegliere persone e non slogan ne tantomeno CLOWN..

Bello lo spettacolo di sabato alla convention FI.. prima le majoettes.. poi gli sbandieratori.. ed infine il clown… se qualcuno c’era ed ha sentito ad un certo punto nel silenzio totale urlare “PAGLIACCIO”.. ero io..  stufo di sentire signorotti impellicciati della collina parlare con noia e sufficienza dei NO TAV…

Fine dello sfogo…

Poca fantasia.. lavoro a palla.. ma prendo spunto dal lavoro per fare una dedica…

A quelli che scandiscono invece che SCANNARE, scannerizzare, scansionare
a quelli che sanno ancora inviare uma mail senza per altro POSTARLA o inoltrarla senza FORWARDARLA..

a chi sa essere far le cose in modo causale ma non RANDOMICO e puo’ saltare qualcosa senza per forza Skipparlo..
a chi scrive software e dopo lo verifica.. senza DEBUGGARLO..

a tutti quelli che sanno dove si mettono le “k”..
..e a quelli che, pur usando le “k” per moda, sanno scrivere.. e difendono dicendo “ma anche SAO KO KELLE TERRE PER KELLI FINI” et cetera et cetera

a tutti questi dico un grazie di cuore.. perchè la nostra lingua è meravigliosa…

Ancora 1 giorno al mio debutto (COME COMPARSA) a teatro..  e mi sento tranquillo.. mi hanno già detto che se voglio posso continuare a far la comparsa con loro.. una bella soddisfazione per uno che fino a 3 mesi fa era imbarazzato a chiedere un prezzo in negozio.. 😉

Vi aspetto tutti ma soprattutto TUTTE al teatro Matteotti di Moncalieri il 3 Marzo..

La mia sicurezza “costruita” a forza come scudo sta diventando un po’ alla volta una sicurezza e basta..

Voglia Di Olimpiadi..

Intenso il Week End lungo (da venerdi sera a lunedi sera) passato a portare a spasso per la città degli stupiti visitatori.. e poi a portarli alle gare.. poi in centro a torino.. e poi altre gare.. e cosi’ via..

Mi restano alcuni ricordi molto belli… questa foto.. ne ho di migliori.. di colori piu’ realistici.. ma questa rendeva meglio il clima surreale e quasi onirico della città..

Piazza Carlo Felice

Cheryl Maas: L’atleta olandese per la quale tifavo dopo l’eliminazione scontata delle nostre Tania Detomas e Romina Masolini.. anche se a sorpresa la Detomas è stata ad un pelo dalla finale dominata comunque dalle atlete statunitensi davvero bravissime.

Cheryl Maas

 

So che oramai sono rimasto il solo.. ma sto difendendo la nazionale olimpica di Hockey femminile dopo la sconfitta per 16 – 0 contro il canada.. non so dove guardassero gli altri.. ma io qualcosa di bello in quella partita l’ho visto..

canadian fans

Il Padrone Del Vapore

Ieri sera ho visto pasare sotto casa dei miei la torcia olimpica… ho capito e comrpeso (se non condiviso) tutti i tentativi di blocco.. per una cosa bella e positiva come la torcia olimpica (mi piace l’atto in se.. anche se ne conosco le origini non proprio belle..)  si è creato attorno un circo di dubbio gusto.. prima sono passate 3 auto della polizia, poi 4 moto.. poii due furgone della samsung, 2 elal coca cola, la torcia quasi invisibile in quet putiferio di luci.. e poi ancora furgoni della cocacola che regalavano lattine…

Siamo certi sia questo lo spirito Olimpico? Ad esempio nei villaggi olimpici nessun marchio che non sia quello della cocacola è mostrabile.. acqua, latte, bibite di ogni sorta tutto rigorosamente “no logo” senza etichetta.. solo le etichette della coke  campeggiano uniche ed incontrastate ovunque..

Mi pare un concetto di sponsorizzazione inquietante..disumanizzante.. per non parlare poi del fatto che unico pasto “olimpico” puo’ essere quello del mcdonald.. dato che nessun altro ristorante puo’ creare “menu'” o volantini o manifesti nei quasi si accenni al termine “olimpiade”..

Come un mese fa circa ho cambiato pagina al calendario.. il mio calendardio di Mission Possible.. e come il mese scorso c’e’ una frase soitto una foto di bambini africani.

“Trova il tempo di ridere, è la musica dell’anima”

Quanto tempo dedichiamo a ridere? Ridere di gioca intendo.. non la risatina nervosa ed imbarazzata.. noi la risata cinica che rivolgiamo quando a qualcuno capita qualcosa.. (pare serva ad esorcizzare le nsotre paure e fallimenti) e neppure la risata amare che ci viene fuori quando qualcuno fa satira politica.. o la risata “zelig” tesa a prendere in giro una categoria ed ora un altra..

Certo che, a pensarci.. togliento tutte queste risate.. a me ne restano ben poche.. semplici e pure risate di felicità.. quasi assenti oramai..

Ieri sera ho visto Delitto e Castigo a teatro.. bello anche se non eccelso..  poi un giro sui pattini a “volteggiare” sul ghiaccio.. (in realtà roteavo per tenere l’equilibrio e non cadere..)

si è scatenata martedi’ una polemica sul Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS) e sul fatto che a torino il teatro stabile con le sue produzione spesso noiose e ingessate ne assorba il 70% mentre alle SETTANTA compagnie teatrali che lavorano sul territorio restano pochissime briciole.. spesso poche centinaia di euro all’anno.. 
Cosa che ho imparato essere tipica di Torino.. dato che in altre città lo spettacolo è piu’ vario.. ed i soldi distribuiti piu’ capillarmente… poi la questione Italia.. in francia, per fare un esempio, la cultura in generale.. la cultura “extrascolastica” quindi teatro, musei, cinema è considerata molto importante per i citadini.. alla stessa stregua di altre cose primarie.. che so’ i trasporti.. mentre in italia che di cultura ce ne sarebbe bisogno e che dal basso si lota per tirarla fuori.. c’e’ un generale disinteresse, cosa che rende la cultura una cosa d’Elite riservata a chi puo’ pagare 30€ ogni spettacolo.. perchè i tantissimi spettacoli belli ed economici che si trovano in giro sono spesso poco pubblicizzati e stanno in cartellone solo pochi giorni.

Per martedi’ porto un pesso di pirandello.. di uno, nessuno e centomila.

la città si muove.. Torino non sta mai ferma.. e la vedo muoversi e trasformarsi sottopelle.. nonostante i torinesi facciano resistenza..

Stasera concerto dei Marlene Kuntz

Cursed

Mi tocca fare un riepilogo di questo Week End ipercompresso… 
Giovedi’ concerto Gothic con 
Operanoire e Svenia.. i primi li avevo già sentiti e mi piacciono.. i secondi non sapevo..  ma sono molto bravi anche loro.. 
Al concerto rivisto Chocolat (cfr Bakuretsu Hunter) e tutti i suoi casini.. pero’ mi ha fatto piacere rivederla so che attendeva il concerto con ansia..
Venerdi’ Riccioli d’oro è venuta a torino per assistere con me ad uno spettacolo teatrale.. molto molto bello.. anche con lei che correggeva le pronuncie 
dialettali :p peccato non stesse benissimo ed è ripartita troppo presto.. non prima di avermi insegnato a pronunciare “DOS EQUIS” che NON E’ la versione cubana della famosa 2 cavalli).

Sabato recupero sonno.. ne avevo davvero bisogno.. altro contatto con la ravvreddada riccioli d’oro e poi gita di alta montagna.. a scoprire una miniera-museo del talco.. che strana sensazione avere fra le mani una roccia di talco.. cosi.. unta.. sembra sapone..
Domenica sera di relax.. bagno rilassante con petali di rosa.. e se lo trovate ambiguo.. beh.. magari lo è…  :p

Stamattina ho litigato con la Beth.. quanto odio farlo.. su dai.. ci vedaimo fra una settimana e vediamo di chiarire tutto una volta per tutte.. ne ho bisogno anche io..

Prossimi viaggi nella Wish list…

ristorante messicano a teotihuacan 
vitto e alloggio nel tempio d’oro nel Punjab ospide dei Sikh

Chi mi accompagna?

 

Cursed (© Svenia 2003)

Buried is the light of day
And risen is the darkness of the night
Where I’m falling
Worried by the eyes of love
And cursed by the world of beyond
Only darkness anywhere

My blood is poison
And for all my life
I’m cursed by hell

My body is a suffering tide
Lost in the darkness of the night
Where I’m falling 
So shall I devour my life
Wandering alone in this plagued cry
Love is my sin

My blood is poison
And for all my life
I’m cursed by hell

What I feel in my heart…
What I feel in my heart…
What I feel in my heart…

My blood is poison
And for all my life
I’m cursed by hell